Oggi voglio affrontare un discorso molto importante e che molti ignorano: il risparmio in Italia.

Come ben noto, gli italiani sono persone previdenti, ma forse ora si sta esagerando!
I risparmi  sui conti correnti sono in costante aumento e, come risultato dall’ultimo aggiornamento di fine marzo 2019, è stato infranto il muro dei 1500 miliardi di euro.

Si tratta di un segno inequivocabile di una crescente sfiducia degli italiani nel Sistema Paese.

Ci sono troppi soldi improduttivi che, in parte, potrebbero essere allocati in investimenti a lungo termine, ugualmente sicuri del conto corrente, che aumenterebbero il capitale iniziale.

Perché questo risparmio in Italia? Perché questi numeri?

Prima di tutto, molte persone dovrebbero accrescere la propria alfabetizzazione finanziaria. Troppa gente non ha la benché minima idea di cosa siano la finanza e gli investimenti. Troppa gente si è sempre affidata a consulenti cosiddetti esperti mossi unicamente dagli interessi superiori delle banche, per le quali lavoravano e hanno il compito di venderne i prodotti.

A tal proposito, ti invito a leggere il mio articolo sulle Quote Societarie che ben ti spiega l’argomento.

Questo atteggiamento, nella nostra epoca, non è più accettabile!

So bene che l’informazione in tempo reale, grazie ad internet, è una rivoluzione pressoché recente, e che molti cinquantenni o sessantenni  di oggi lasciano spesso marcire decine, se non centinaia di migliaia di euro, senza conoscere e spingersi verso nuove opportunità di investimento.

Questa disaffezione nei confronti dell’industria finanziaria, rischia di tramutarsi in un boomerang nel lungo termine.

Al giorno d’oggi, molti esperti parlano di mercati sopravvalutati e di imminente crisi dopo un periodo di costante crescita economica… Ma se si analizzano i P/E (Price Earnings) medi si può tranquillamente scoprire che in generale essi non sono molto alti. Gli utili aziendali sono forti e nulla indica un mercato in bolla. Se si considera che i prezzi dei corsi azionari sono cresciuti di pari passo ai fatturati, anche i guadagni netti hanno avuto un aumento, aiutati dalla congiuntura economica favorevole.

C’è sicuramente ancora spazio di crescita. L’economia cambierà e crescerà alla velocità delle rivoluzioni culturali e scientifico/tecnologiche che ci saranno. È sbagliato pensare in negativo senza dati evidenti.

Il risparmio in Italia potrebbe subire una mutazione e portando ad investire una parte di quei capitali in aziende in forte crescita, con business solidi. Aziende che incrementeranno costantemente il valore negli anni sfruttando l’onda delle nuove tecnologie e  creando valore agli azionisti.

E’ necessario riflettere… “La ricchezza non va tenuta tutta immobilizzata nei conti correnti, bisogna sfruttarla, investendola e aumentandone così il valore negli anni”.

Il mio nome è Luca Fiandaca e sono un investitore professionista profittevole nei mercati finanziari azionari. Inventore del brand Azioni Sicure.

Azioni Sicure si serve di un metodo strettamente matematico basato sull’analisi dei bilanci aziendali per riuscire ad individuare quali sono le migliori aziende su cui investire.

Il mio lavoro non è vendere prodotti finanziari ma semplicemente dare efficaci consigli, approfondimenti e aggiornamenti sulle migliori società per azioni in circolazione.  Anche grazie alla mia Guida all’Acquisto di Azioni.

Il mio metodo è matematico-statistico, con una certezza del 97% (collaudato, dimostrato e funzionante)

  1. basato sull’analisi dei Bilanci delle aziende,
  2. per la determinazione del giusto Valore dell’azione (senza farsi abbindolare come fanno tutti dal prezzo),
  3. che ti permetterà di diventare un investitore profittevole.

Ricevi maggiori informazioni cliccando qui.

Una volta letto il report gratuito, potrai scaricare anche la nostra guida esclusiva.