Anzitutto cos’è un bilancio? Il bilancio è un raggruppamento di informazioni che hanno lo scopo di rendere noto l’andamento economico di un’azienda.
Il bilancio è composto dal Conto Economico dallo Stato Patrimoniale e dal Flusso di Cassa.

Il Conto Economico è composto dai ricavi, dalle spese di gestione e dal valore che si ottiene sottraendo ovviamente i ricavi meno le spese. Senza entrare troppo nel dettaglio perché mi ci vorrebbe un libro per spiegare tutte le voci una per una ti basti sapere che quello che conta di più alla fine è che l’utile netto di esercizio sia positivo e possibilmente che sia superiore all’ anno passato.

Lo Stato Patrimoniale fotografa il patrimonio dell’impresa in un determinato momento, confrontando attività e passività. Grazie allo stato patrimoniale siamo in grado di individuare quali sono le fonti di capitale e quali sono gli investimenti effettuati dall’impresa.
La parte delle Attività riporta come è stato speso il denaro in possesso dell’azienda ed è a sua volta ripartita in due grandi categorie:
1. le attività immobilizzate o fixed assets, ovvero gli investimenti di lunga durata (es. fabbricati, terreni, attrezzature, brevetti, costi notarili per l’avviamento dell’iniziativa);
2. le attività correnti o current assets, ovvero tutti i beni che si presume siano trasformabili molto velocemente in denaro liquido.
La colonna delle Passività invece indica da dove è stato preso tale denaro, compreso quello versato dai proprietari stessi ed è formata da tre componenti:
1. capitale netto, nel quale rientra il capitale sociale o owner’s funds ossia il capitale “prestato” dai proprietari dell’azienda;
2. prestiti a lungo termine (long term loans) ovvero quelli che devono essere pagati a scadenza superiore all’ anno;
3. passività correnti o current liabilities sono i debiti che devono essere onorati entro l’anno.

Il Flusso di Cassa, come il conto economico si riferisce ad un periodo di tempo determinato. Generalmente può esserne redatto uno ogni 3 mesi e uno annuale. Esso ci mostra se la società immette nelle proprie riserve più denaro di quello che spende o se sta spendendo più denaro di quello che sta incassando.

Se vuoi sapere di più scarica la mia Guida:

Guida All’ Acquisto Di Azioni: L’unica Guida in Italia che ti spiega per filo e per segno, step by step quali sono le migliori aziende su cui investire, le più sicure le più solide e le più performanti, grazie a un metodo matematico basato sull’analisi statistica, per riuscire a calcolare il vero valore di un’azione avendo una probabilità statistica di successo (testata e provata negli anni) del 97%, senza farti ingannare dal prezzo e senza rischiare di investire in un’azienda sull’orlo del fallimento e senza il pericolo di perdere i tuoi soldi! Una Guida che ti mostra dove trovare, come analizzare, come interpretare e come capire, i numeri di un bilancio. Insegnandoti inoltre, quasi 60 termini spiegati voce per voce, capendo fin da subito quali sono i parametri ideali, con un’altissima profittabilità statistica se un’azienda è un’ottima opportunità di investimento, evitando la minaccia di acquistare un’azione di un’azienda malata commettendo gli stupidi errori che fanno tutti i principianti.

​​​​​​​A presto
Luca